Categorie
Articoli

Il metodo Konmari: troppo lontano dalla cultura occidentale?

Alcuni passaggi dei libri di Marie Kondo fanno sorridere chi non ha familiarità con la cultura giapponese, ma il metodo Konmari funziona anche qui!

Sicuramente in entrambi i libri – Il magico potere del riordino e 96 lezioni di felicità – ci sono tanti passaggi che ci fanno sorridere o pensare che Marie Kondo sia un po’ fuori di testa, come ad esempio l’indicazione di ringraziare un oggetto prima di eliminarlo o di svuotare la borsa alla sera per farla riposare (mi manca solo di dover svuotare la borsa alla sera e riempirla di nuovo alla mattina…).

La cultura giapponese è molto diversa dalla nostra e potresti quindi pensare che il metodo Konmari sia troppo drastico e che non funzioni per te. In realtà, il metodo Konmari ha aiutato tantissime persone in tutto il mondo a riordinare una volta e per sempre, con un impatto molto forte sulla vita di tutti i giorni.

Ovviamente non deve per forza essere seguito alla lettera ma mantenendo le indicazioni principali. Ad esempio, Marie Kondo dice di mettere tutti gli oggetti di una categoria sul pavimento e poi iniziare ad esaminarli. Beh, non occorre buttare le cose per terra se non ti va, l’importante è raggruppare gli oggetti per poterli valutare tutti insieme.

In fin dei conti si tratta di manuali che vogliono insegnare delle cose (eliminare il superfluo e riordinare) per raggiungere un obiettivo (casa in ordine, sentirci più leggeri), e in questo funzionano egregiamente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *